HOME / Veneto / Padova
 

Palazzo Bo -Prima sede Universitaria-

 

Il palazzo Bo è la sede dell’Università della città di Padova. Tale edificio era il luogo dove furono edificate tutte le sedi delle varie discipline insegnate. Un tempo il complesso era della famiglia Papafava, e per volere di Francesco I da Carrara passò in eredità al macellaio che durante l’assedio della città aveva rifornito Padova di grandi quantità di carne. Il macellaio qui vi aprì una locanda, che chiamò:”La locanda del Bove” identificandola anche con l’insegna di un teschio di bovino, solo nel 1539 il palazzo passò all’Università, senza però cambiare la sua denominazione, rimasta ancora oggi “Palazzo del Bo”, così come il simbolo del teschio di bovino. Nella loggia del palazzo sono presenti diversi stemmi lasciati a ricordo degli studenti o docenti che qui avevano effettuato il loro percorso formativo, e che si erano succeduti dal 1592 fino al 1688, quando Venezia ne vietò il perseverare. In ricordo della prima donna al mondo a conseguire una laura universitaria, fu eretta una statua in suo onore ai piedi della scala che conduce alla loggia superiore, la quale porta al Teatro Anatomico realizzato sul finire del ‘500, alla sala dei Quaranta dove si trova ancora oggi la scrivania del docente Galileo Galilei e la Sala del Senato Accademico. Agli inizi del ‘900 fu costruito un nuovo edificio al quale parteciparono diverse figure importanti del tempo sia architetti che artisti, in oltre sempre nello stesso periodo fu edificata la Casa dello Studente, eretta per volere del rettore Carlo Anti, grazie ai finanziamenti statali.